TERREMOTO CENTRO ITALIA

Amatrice e Accumoli a tre anni dal sisma
Le riprese dal drone

In volo su Amatrice: il centro storico ferito

Il paese laziale è stato quello che in termini di vite umane ha pagato più di tutti: sono 235 le persone che hanno perso la vita nel territorio amatriciano durante lo sciame sismico del 24 agosto 2016. Il centro storico è stato raso al suolo e dopo 36 mesi quasi tutte le macerie sono state rimosse.

Accumoli tra macerie e case rase al suolo

Sono passati 36 mesi dal primo terremoto del centro Italia che nella notte del 24 agosto rase al suolo decine di paesi tra Marche, Lazio e Umbria. Undici persone morirono ad Accumoli, in provincia di Rieti, epicentro della scossa delle 3.36. Oggi sono ancora visibili le ferite di quella notte. Case rase al suolo, macerie e una ricostruzione pressoché ferma.

Video di Fabrizio Corradetti AGF

A cura di Visual Lab