Il Tirreno
motivAZIONI

Storie di Passione e Innovazione

Pionieri, elefanti, ponti da attraversare

Polo Tecnologico Navacchio, Il Tirreno e Gedi Visual insieme per raccontare storie di passioni e innovazione. Dove l’innovazione ha a che fare con la capacità degli uomini di superare se stessi. Dieci puntate, dieci parole: libertà, fallimento, angolazioni, visioni, tempo, equilibri, tenacia, sogni, cambiamento, connessioni. Ciascuna ci consente di raccontare storie di pionieri, di chi per primo ha attraversato un confine, abbattuto un muro, realizzato qualcosa che sembrava impossibile. Abbiamo bisogno di ispirazione, di esempi da imitare, di ampliare lo spazio del possibile. Come, scoprirete, fecero alcuni elefanti su un ponte d’acciaio nel 1865

PUNTATA 10 LUGLIO

Elefanti e pionieri: un’introduzione

con Andrea Di Benedetto presidente Polo Tecnologico di Navacchio
Fabrizio Brancoli direttore del Tirreno
Modera Valentina Landucci, giornalista del Tirreno

L’ispirazione del podcast “Motivazioni” – con il simbolo dell’elefante - è tratta dalla storia dell’imprenditore visionario Andrew Carnegie che a metà degli anni Sessanta decide di costruire il primo ponte in acciaio a Saint Louis, sul Mississipi. Un’impresa ardita portata a compimento. Con un unico problema: nessuno attraversa il ponte, non si fidano, tutti sostengono che non reggerà. E allora Carnegie si ricorda di una convinzione popolare sugli elefanti, animali in grado di intuire il pericolo ed evitarlo. In questa prima puntata raccontiamo il progetto e le motivazioni che ci hanno spinto a realizzarlo.

PUNTATA 17 LUGLIO

Libertà e intuizioni

con Tommaso Novi, pianista e cantautore, fondatore dei Gatti Mézzi, detiene una cattedra di Fischio musicale a Pisa, unica in Europa. Ha appena inciso un nuovo disco.
Intervengono
Andrea Di Benedetto presidente Polo Tecnologico di Navacchio
Fabrizio Brancoli direttore del Tirreno
Modera Valentina Landucci, giornalista del Tirreno

Un piccolo sogno, “ironico, buffo e matto”, che diventa realtà grazie alla libertà, mai scontata, di poterlo inseguire. Tommaso Novi in questa puntata racconta perché ha scelto la strada della musica e del palcoscenico. E dell'intuizione di fare del fischio un'arte e un insegnamento.

PUNTATA 31 LUGLIO

Tenacia e innovazione in rosa

Eleonora Zeni, cofounder di Ellefree, start up con un team completamente al femminile. Ha realizzato il primo marchio per prodotti alimentari e farmaceutici senza lattosio, “Lfree”, riconosciuto a livello internazionale.
Intervengono
Andrea Di Benedetto presidente Polo Tecnologico di Navacchio
Fabrizio Brancoli direttore del Tirreno
Modera Gaia Orlandi, responsabile comunicazione Polo Tecnologico Navacchio

Talento e tenacia sono gli ingredienti di questa storia. Tutta declinata al femminile: Eleonora Zeni racconta come insieme a Mariasole Facioni ha creato la startup “Lfree” e conquistato il mercato internazionale dei prodotti senza lattosio. Un’idea che ha migliorato la vita di tantissime persone.

PUNTATA 28 AGOSTO

Visioni e cattedrali gotiche

con Federica Thiene,artista relazionale, fondatrice di "artway of thinking" e della "co-creation methodology" per costruire esperienze coinvolgendo gli altri nel processo di creazione. Creare insieme è l’obiettivo.
Intervengono
Andrea Di Benedetto presidente Polo Tecnologico di Navacchio
Fabrizio Brancoli direttore del Tirreno
Modera Valentina Landucci, giornalista del Tirreno

Una donna, un’artista, un cuore che è rimasto bambino. E immagina, vede quello che ancora non c’è, costruisce “togliendo”. Federica Thiene, fondatrice di Artway of thinking e della co-creation methodology, ci racconta di odio e amore, di cadute che portano a un passo dal perdersi e di risalite. Ci parla delle cattedrali gotiche di fronte alle quali, un giorno, ha avuto una visione che le ha cambiato la vita. La sua e quella di molte altre persone.

PUNTATA 11 SETTEMBRE

Quella grande opportunità che si chiama FALLIMENTO

Luigi Galimberti ha fondato in Maremma “Sferaagricola”, la più grande e innovativa serra per la coltivazione idroponica in Italia. Ci racconta come si è reinventato dopo un fallimento che ha cambiato le sue prospettive.
Intervengono
Andrea Di Benedetto, presidente Polo Tecnologico di Navacchio
Fabrizio Brancoli direttore del Tirreno. Modera Valentina Landucci, giornalista del Tirreno

Cosa si può imparare dal fallimento? Che ruolo gioca la sconfitta in una storia di successo? Ce lo racconta Luigi Galimberti, imprenditore, agricoltore, innovatore. Dopo un grande fallimento si può trovare la spinta per ripartire, ma serve un grande sogno, la giusta motivazione e la capacità di riconoscere che non si può fare tutto da soli.

PUNTATA 25 SETTEMBRE

Il futuro dell’energia? Una questione di ANGOLAZIONI

Elia Strambini è un ricercatore dell’Istituto di Nanoscienze del CNR di Pisa e uno degli scienziati del gruppo SQEL. Il suo campo è la fisica quantistica e la sua scoperta è in grado di cambiare il nostro modo di concepire il mondo.
Intervengono
Andrea Di Benedetto, presidente Polo Tecnologico di Navacchio
Fabrizio Brancoli direttore del Tirreno. Modera Valentina Landucci, giornalista del Tirreno

Siamo fisici, scopriamo nuovi fenomeni o perfezioniamo la nostra comprensione di quelli già noti. A volte per progredire nella conoscenza dobbiamo modificare il punto di vista. Elia Strambini qui racconta come insieme al suo gruppo, grazie a un'osservazione da più angolazioni, sia riuscito a scoprire le batterie a fase quantica e non solo.

PUNTATA 9 OTTOBRE

In EQUILIBRIO sulla sabbia

Riccardo Fenili, medico, atleta e campione di beach-volley con quattro scudetti vinti (record italiano), lo sport per lui è come un'opera d'arte. "Sia nello sport che nella vita l’equilibrio caratterizza molto il mio modo di essere. Non amo gli eccessi, anche se quando giocavo in serie A alla fine della partita in campo portavo il mio boa...". Scoprite la sua storia che si snoda tra sport, emozioni, persone importanti e... elefanti.
Intervengono
Andrea di Benedetto,presidente Polo tecnologico Navacchio
Fabrizio Brancoli,direttore del Tirreno
ModeraValentina Landucci, giornalista del Tirreno

PUNTATA 23 OTTOBRE

Una RESILIENZA da campionessa

Sara Morganti, cavallerizza, atleta paraolimpica. Monta a cavallo dall'età di 13 anni, a 19 anni le viene diagnosticata la sclerosi multipla. "Prima di ammalarmi facevo salto ostacoli e cross country e non era più possibile. Ho continuato a montare solo per il piacere di farlo, finché nel 2005 ho scoperto che esisteva la disciplina paraolimpica del paradressage”. Sara oggi è pluricampionessa mondiale di questa disciplina. E ci racconta quanto sia importante considerare le difficoltà non come limiti assoluti ma come ostacoli da superare. Buon ascolto.
Intervengono
Andrea di Benedetto, presidente Polo tecnologico Navacchio
Fabrizio Brancoli, direttore del Tirreno
Modera Valentina Landucci, giornalista del Tirreno