Dalle 11.36 del 14 agosto 2018 alle 18.30 del 3 agosto 2020, 720 giorni e qualche ora per cambiare la skyline di Genova, provare a ricucire, simbolicamente e concretamente, una ferita che comunque non potrà essere dimenticata, come non potranno essere dimenticate le 43 persone che hanno perso la vita. Questo è il racconto di quello che è successo da allora ad adesso.

Ponte Morandi: tutte le tappe dal 14 agosto 2018 a oggi

Dal 14 agosto 2018 al 3 agosto 2020, dal tragico crollo del viadotto sino al collaudo del nuovo impalcato e all'inaugurazione: le tappe fondamentali del 24 mesi che hanno cambiato la skyline di Genova

Le vittime del Morandi

Il 14 agosto 2018 sul ponte Morandi passavano famiglie dirette verso le località di villeggiatura, coppie, turisti e lavoratori. Poi, improvvisamente, il crollo, le auto e i camion che precipitano giù. Moriranno in 43.
Leggi le storie

Due anni fa il crollo del Morandi: i racconti di chi c'era

Dalla presidente del Comitato delle Vittime al portavoce delle centinaia di sfollati: come hanno vissuto allora la tragedia, e come la stanno vivendo ancora adesso, alcune delle persone che loro malgrado ne sono state toccate

La sequenza degli eventi: dal crollo alla nuova struttura

Dalla costruzione del ponte alla distruzione con l’esplosivo dei resti del moncone Est, avvenuta il 28 giugno 2019, dal giorno del crollo fino all’avvio dei lavori di demolizione, di ricostruzione e di consegna del nuovo viadotto: ecco le tappe fondamentali della storia del viadotto progettato dall’ingegner Riccardo Morandi e realizzato fra il 1963 e il 1967

Dal Morandi al Genova San Giorgio, i ricordi e le speranze dei genovesi

Dal vecchio ponte crollato al nuovo viadotto ricostruito: viaggio nei quartieri e nelle strade più colpite dalle conseguenze del crollo del 14 agosto 2018 e fra le vie del capoluogo ligure, fra vecchi timori e lo sguardo puntato al futuro

"Cosa rappresenta per te il nuovo ponte?"

Ponte Morandi, 24 mesi in 10 video

Dal terribile "oh, mio Dio" ai primi passi sul nuovo viadotto che sostituisce quello crollato: gli ultimi 2 anni di Genova in 10 video simbolo di questo processo di ricostruzione

Nel libro “La Nave di Genova” immagini e testimonianze

Il Secolo XIX ha preparato un libro - in collaborazione con la casa editrice De Ferrari e il supporto di Webuild e Siram Veolia - che viene distribuito gratuitamente in edicola, insieme al quotidiano, venerdì 14 agosto 2020, giorno del secondo anniversario della tragedia costata la vita a 43 persone e mesi di inferno per tutti i genovesi. Due anni di grandi difficoltà e di riscatto, di lotte di popolo e di palazzo per ottenere i risarcimenti. Il libro si intitola "La Nave di Genova" perché il nuovo ponte è stato disegnato da Renzo Piano pensando proprio ad una nave da cui guardare il mare. Nel volume ci sono le storie degli sfollati, dei parenti, di chi ha demolito il ponte, di chi lo ha ricostruito. Storie che si possono ripercorrere attraverso gli articoli del Secolo XIX selezionati in questi due anni. Ma anche tante testimonianze inedite

Qui di seguito le letture di alcuni testi del libro interpretate dall'attrice e regista Barbara Alesse e dagli attori Lorenzo Fatta e Alessio Zirulia, tutti diplomati alla scuola di Recitazione del Teatro Nazionale di Genova

In 175 pagine il racconto di 24 mesi rievocati attraverso articoli, fotografie e testimonianze inedite sul crollo e sulla ricostruzione. Il 14 agosto 2020 il volume sarà in edicola gratuitamente col Decimonono

La Nave di Genova